logo

News ed eventi

A tu per tu con l'Ingegnere

Ingegnere-Architetto

Prosegue con successo la collaborazione tra l'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Torino, la Città di Torino e le Biblioteche Civiche Torinesi, organizzatori del nuovo ciclo di consulenze gratuite al cittadino A tu per tu con l'Ingegnere.

A partire da giovedì 5 maggio 2022 l'Ordine degli Ingegneri torinese sarà nuovamente a disposizione della collettività per fornire consulenze in tema di - tra le altre - ingegneria energetica, strutturale, prevenzione incendi, impianti elettrici, sicurezza ed edilizia in generale.

PRENOTAZIONI - Per le consulenze in biblioteca rivolgersi alle singole sedi oppure prenotare direttamente sul web all’indirizzo https://servizi.torinofacile.it/servizi/ . Per problemi organizzativi, non è possibile iscriversi nei cinque giorni precedenti la giornata della consulenza.

Scarica programma

SUPERBONUS, ECOBONUS E SISMABONUS

Come beneficiare delle agevolazioni fiscali previste dalla legge? È la questione al centro dell'incontro webinar del 21 marzo 2022, a partire dalle ore 9.30, promosso dall'Ordine degli Ingegneri di Torino, dall'Ordine degli Architetti di Torino, dall'ANCE Piemonte e Valle d'Aosta e Intesa San Paolo per fare il punto sulle novità normative e sulle soluzioni di Intesa San Paolo e di Deloitte per imprese e professionisti che intendono avvalersi degli incentivi fiscali edilizia.

Saluti introduttivi:

  • Intesa San Paolo - Direttore e Area Imprese Alessandro BATTISTON
  • ANCE Piemonte - Presidente Paola MALABAILA
  • Ordine Ingegneri Torino - Vicepresidente Fabrizia GIORDANO
  • Ordine Architetti Torino - Presidente Maria Cristina MILANESE

Intervengono:

  • Intesa Sanpaolo - Responsabile Coord. Marketing e Business Development Imprese Paolo MELONE
  • Deloitte Senior Partner Ecobonus Leader - Antonio PICIOCCHI

Sessione Q&A

Per iscriversi clicca qui

Scarica flyer

L’Ordine diventa partner del tavolo di lavoro "Più donne per i CDA e le posizioni apicali”

Ufficializzata, nella mattinata odierna, l'adesione dell'Ordine e di Manageritalia Piemonte e Valle d'Aosta, nelle persone dei rispettivi Presidenti Alessio Toneguzzo e Daniele Testolin, al tavolo di lavoro "Più donne per i CDA e le posizioni apicali", istituito nel 2014 presso la Regione Piemonte grazie all'impegno di istituzioni di parità, associazioni femminili e Ordini professionali.

Le due realtà si impegnano così ad adoperarsi fattivamente per ridurre ed eliminare gli stereotipi che relegano le donne in posizioni di squilibrio nei confronti degli uomini nel mercato del lavoro, attraverso la realizzazione di azioni positive che facilitino l'accesso della componente femminile nelle posizioni di vertice in un'ottica di equilibrio di genere.

L'Ordine è partner del progetto attraverso la Commissione Pari Opportunità, nata nel 2017 per volontà dell'attuale Consiglio; referenti per il tavolo di lavoro Fabrizia Giordano, Vicepresidente dell'Ente, Annalisa Franco, Elisa Lazzari e Paola Freda, rispettivamente Consigliere referente, Coordinatore e Componente della Commissione.

K-Ing of PADEL

Domenica 6 marzo 2022, dalle ore 9.30, presso il Monviso Sporting Club (corso Allamano, 25 - Grugliasco), l'A.S.I.T., in collaborazione con l'Ordine, organizza un torneo di padel con formula all'americana, a cui seguirà un aperitivo.

Il torneo, aperto a 12 partecipanti iscritti all'Ordine/A.S.I.T., non è indicato per giocatori principianti; è comunque possibile partecipare al solo aperitivo se ospiti/familiari.

Per ogni partecipante è necessario compilare il form a questo link e sarà obbligatorio effettuare preventivamente il pagamento della quota indicata, a garanzia della partecipazione.

Al termine della registrazione verrà inviata un' e-mail di conferma con tutti i dettagli dell'evento.

Per maggiori informazioni scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   

Superbonus: necessario l'impegno di tutti per il ritiro delle nuove sanzioni relative alle asseverazioni

Le nuove previsioni sanzionatorie per le asseverazioni, previste dal comma 2 dell'art. 2 del DL antifrodi in materia edilizia approvato dall'ultimo Consiglio dei Ministri, hanno suscitato la forte preoccupazione dei professionisti tecnici italiani, poiché rischiano di creare nuovamente difficoltà insormontabili in grado di bloccare il processo dei bonus edilizi, in particolare quello del Superbonus.

Tale inasprimento appare infatti insensato, considerando che, proprio per il "110%" - per cui da sempre sono previste le asseverazioni dei tecnici abilitati - la presunta percentuale di frodi è, secondo l'Agenzia delle Entrate, del 3% sul totale degli importi e non si hanno notizie di responsabilità dei professionisti su queste né di dichiarazioni false o infedeli.

La nuova norma è sproporzionata per le sanzioni penali, peraltro "aumentate" in caso di dolo, e palesemente inapplicabile nonché incostituzionale anche per l'indeterminatezza delle possibili falsità connesse alla "omissione di riferire informazioni", che dovrebbero riguardare in maniera "rilevante" i requisiti tecnici del progetto.

Per queste ragioni, domenica 20 febbraio, la Rete Professioni Tecniche ha redatto un esaustivo "appunto" sullo stato dell'arte della problematica e, nella giornata di ieri, ha inviato una nota al Premier Mario Draghi contenente la richiesta del ritiro delle nuove sanzioni inerenti alle asseverazioni.

Parallelamente la FIOPA ha avviato un'azione di sensibilizzazione sul tema verso le forze politiche piemontesi e l'Ordine torinese si è celermente attivato per coordinare le numerose istituzioni piemontesi che, lo scorso novembre, hanno sottoscritto l'appello "Decreto antifrodi: necessari i controlli, ma no alla retroattività delle nuove misure", che ha ottenuto un'ampia eco mediatica.

Il medesimo Ordine invita inoltre tutti i suoi iscritti a supportarlo concretamente in future azioni pubbliche, per difendere il proprio diritto al lavoro e la propria dignità.

Scarica DL antifrodi

Scarica appunto RPT

Scarica comunicato stampa RPT

Corso PNRR e fondi europei

Formare "recovery plan specialist" e, più in generale, "esperti di fondi europei" attraverso un percorso formativo sui fondi UE che possa essere di ausilio nella professione, soprattutto in virtù del fatto che, nei prossimi anni, una parte maggioritaria delle risorse finanziarie del sistema economico italiano proverrà dal bilancio dell'Unione Europea. Questo lo scopo precipuo del corso, a carattere oneroso ed erogante CFP, "PNRR e Fondi europei: opportunità, procedure di accesso e modalità di progettazione", organizzato dall'Ordine e dalla sua Fondazione da lunedì 4 aprile a lunedì 16 maggio 2022, in modalità FAD sincrona.

Un ciclo di eventi formativi di strettissima attualità, considerando che per la gestione e l'attuazione degli investimenti previsti nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, ma anche nei Programmi Operativi Regionali (POR) e Nazionali (PON), serviranno migliaia di professionisti e tecnici specializzati anche fra gli iscritti agli Ordini Professionali.

Il corso, tenuto dall'ingegner Mauro Cappello, docente all'Università della Tuscia, è rivolto a tutti i professionisti che seguiranno i progetti finanziati dal Piano sia dal punto di vista del tecnico dipendente della pubblica amministrazione sia da quello del libero professionista consulente e progettista.

Scarica programma

Per maggiori informazioni e iscrizioni clicca qui

Corsi AEDES

La Struttura Tecnica Nazionale (STN) sta predisponendo un elenco di tecnici interessati a partecipare ai corsi Aedes in programma per l'anno 2022.

Di seguito il modulo di iscrizione per la manifestazione di disponibilità a frequentare il suddetto corso e la sottoscrizione dell'impegno ad iscriversi alla Struttura Tecnica Nazionale.

Ad oggi non sono stati ancora definiti i costi da sostenere a carico degli interessati, è stato stabilito solo che il percorso formativo sarà di 60 ore, in conformità al DPCM 8 luglio 2014, con obbligo di frequenza minima (80%) e di partecipazione (100%) alle esercitazioni/verifiche finali.

La manifestazione di interesse, corredata di documento di riconoscimento, dovrà essere trasmessa via mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. che provvederà a inoltrare i dati raccolti alla STN, nel rispetto della vigente normativa sulla privacy.

Scarica modulo

Proroga scadenze in materia di sicurezza antincendio

A seguito della proroga della scadenza dello stato di emergenza epidemiologica COVID-19 al 31 marzo 2022, il CNI, attraverso la circolare n. 836/XIX Sess./2022, segnala la proroga delle scadenze in materia di sicurezza antincendio.

Tutti gli atti in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 marzo 2022 conserveranno la loro validità per i novanta giorni successivi alla data della dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza. Sono comprese le scadenze dei quinquenni di riferimento per l'aggiornamento obbligatorio dei professionisti antincendio (in scadenza naturale tra il 31 gennaio 2020 e il 31 marzo 2022), la cui durata potrà essere differita a 90 giorni successivi alla data di cessazione dello stato di emergenza (quindi, al 29 giugno 2022).

Nella medesima circolare il CNI precisa i criteri di estensione della durata dei quinquenni di riferimento per l'aggiornamento obbligatorio dei professionisti antincendio e annuncia il varo definitivo della piattaforma ANPA (Anagrafe Nazionale dei Professionisti Antincendio) prima di giugno 2022, azione recentemente richiesta al CNI dall'Ordine torinese.

Tramite la piattaforma, studiata per offrire una gestione più agevole e automatizzata degli elenchi dei professionisti antincendio, le nuove date di scadenza dei quinquenni di riferimento potranno essere gestite automaticamente dal sistema, senza impegno a carico degli Ordini.

Scarica circolare CNI

Scarica richiesta Ordine Torino