logo

RIFORMA DELLE PROFESSIONI

Il Consiglio Nazionale Ingegneri con la Circolare n. 67 del 28/05/2012 ha inviato una nuova informativa sulle ultime importanti novità inerenti la Riforma delle Professioni ed altri temi connessi.

In particolare è stata allegata l'ottava bozza del D.P.R. avente per oggetto "la riforma degli ordinamenti professionali ai sensi dell'art. 3, comma 5, del D.L. 13/08/2011, n. 138". Tale documento, licenziato con l'adesione di nove Ordini e Collegi tecnici, è stato presentato al Ministero della Giustizia che, secondo quanto riferito, avrebbe intenzione di completare la procedura di approvazione ed emissione entro la scadenza del 13 agosto p.v.

Alla Circolare è inoltre allegata l'ultima bozza del "Decreto parametri" di cui all'art. 9, comma 2, della Legge 24/03/2012, n. 27 (di conversione del cosiddetto "decreto liberalizzazioni"). Tali parametri sono quelli che, secondo la Legge, dovranno essere utilizzati per la determinazione dei compensi dei professionisti nel caso di liquidazione da parte di un organo giurisdizionale e quindi, essendo state abrogate le tariffe delle professioni regolamentate nel sistema ordinistico, in futuro rappresenteranno gli unici riferimenti di carattere tariffario legalmente riconosciuti. Il testo, proposto congiuntamente da tutti gli Ordini e Collegi dell'area tecnica, è stato trasmesso al Ministero della Giustizia e, presumibilmente, dovrebbe essere approvato senza sostanziali modifiche. In tal caso il risultato sarebbe decisamente soddisfacente, tenuto conto che sono state previste tutte le prestazioni di cui al D.M. 04/04/2001 nonché le prestazioni urbanistiche quelle inerenti il settore dell'ICT.

Scarica  schema di Decreto

Scarica  relazione illustrativa allo schema

  

Questo sito fa uso dei Cookie per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche. Segui il link se desideri maggiori dettagli. Prosegui se sei d'accordo.